Tag

, , ,

Ciò che più mi ha colpito nell’immane tragedia che ha devastato il Giappone è stato il silenzio con cui i nipponici hanno saputo affrontare questo cataclisma. O meglio stanno, perché è di ieri la notizia di un nuovo terremoto. Ma, non posso negare che ciò che sta avvenendo a Fukushima non è opera della natura, ma dell’uomo.
E’ stato l’uomo a costruire la centrale nucleare.
E’ stato l’uomo a negare la pericolosità del disastro che si stava manifestando all’intero dei reattori.
E’ stato l’uomo a lucrare sui mezzi di sicurezza di quella centrale atomica. Come non possiamo accusare Madre Natura per il Disastro del Vajont così non possiamo accusare lo Tzunami per aver distrutto il mostro che l’uomo aveva costruito e con l’intento di lucrare ha volutamente reso privo di ogni sicurezza.

“Io nego lo Tzunami” è un’affermazione forte, d’impatto, negare il maremoto che ha portato via forse oltre VENTIMILA persone. Ma “Io nego lo Tzunami” perché ciò che ha generato l’avidità umana non è nulla al confronto di quel cataclisma. Ci vorranno secoli, per avere un Giappone libero da contaminazioni radioattive. E per decenni persone moriranno di tumore. Per decenni bambini nasceranno deformi, o malati di patologie conseguenti allo scoppio di Fukushima.
Non Vi permetto di negare l’EVIDENZA. La stessa avidità umana che li ha sempre fatti lucrare sulle vite altrui, che non gli ha detto di far chiudere la Casa dello Studente de L’Aquila, quella avidità che gli farebbe costruire una centrale nucleare sull’ETNA per far soldi, tanto poi a morire sono i poveri cristi.

Ho lavorato anni a Porto Marghera, e ho visto l’usura dei tubi che portavano sostanze pericolose, la loro lenta ed inesorabile usura, la mancanza di professionalità da parte di chi doveva riparare i guasti. Ho visto persone ferirsi e il sindacato tacere. Situazioni di pericolo in cui si dibatteva su chi era delegato a far cosa.
Non siamo Giapponesi! E se un popolo in cui i dirigenti arrivano a fare Harakiri per una mancanza ha potuto far questo per avidità, figuriamoci noi che abbiamo mafiosi e politici corrotti che sperano di lucrare anche in questo settore.
E se vi diranno che vicino a casa vostra vorranno fare una centrale nucleare sappiate che anch’io che sono un gandhiano e non alzo mai la voce vi dico: difendete il futuro dei vostri nipoti!
Perché se fanno una centrale nucleare vicino a casa vostra siete fottuti voi e i vostri figli… e la speranza è salvare la generazione che deve ancora avvenire.

2011 Genocidio nucleare in Giappone ma  “Io nego lo Tzunami” e accuso l’UOMO!

Licenza

Licenza Creative Commons
Questo testo è di Proprietà intellettuale di Alessandro Bon può essere usato solo citando l’autore Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.