Lalleśvarī o Lalla Mistica e poetessa indiana

“Ho visto che io sono in ogni cosa, in ogni cosa
L’ho visto splendere.
Ascolta bene, fermati ad ascoltare, e potrai vedere Hara.
La dimora è completamente Sua: che sono io, Lalla?

Io, Lalla, placai l’amore nel fuoco dell’amore.
Prima della morte io morii completamente.
Libera dalla forma nella mia natura profonda, quante forme non ho dispiegato?
Scomparso l’io, io che farò?”
(Lalleśvarī o Lalla Mistica e poetessa indiana del XIV secolo)

Il potere del Tantra (Osho)

Il tantra non condanna il corpo. Il tantra è una totale accettazione delle cose per quello che sono. I teologi cristiani e quelli delle altre religioni condannano il corpo. Creano un dualismo, una dicotomia, scindendoti in due e dicendo che il corpo è il nemico, il male e va combattuto. Questa dualità è fondamentalmente sbagliata: dividerà il tuo animo in due e creerà una personalità scissa.

(Osho Rajneesh)

Il potere del Tantra (Osho)

Il tantra non condanna il corpo. Il tantra è una totale accettazione delle cose per quello che sono. I teologi cristiani e quelli delle altre religioni condannano il corpo. Creano un dualismo, una dicotomia, scindendoti in due e dicendo che il corpo è il nemico, il male e va combattuto. Questa dualità è fondamentalmente sbagliata: dividerà il tuo animo in due e creerà una personalità scissa.

(Osho Rajneesh)