Lo spirito libero: “Hung Ying-ming”

Foto tratta dal Forum Val Brambana


“In una notte nevosa, illuminata dalla luna,
la mente riecheggia la stessa purezza e lindore.
Con una tranquilla e mite brezza primaverile,
i sentimenti si addolciscono e si sciolgono da soli.
La Natura e la mente dell’Uomo
si mescolano e si fondono, cancellando qualunque margine tra di loro.”
— Hung Ying-ming, Lo spirito libero, Edizioni Mediterranee 2013.

L’amore della neve (Poesia 15/11/2015)

neveHo coperto il tuo corpo con il mio,
l’ho scaldato e protetto,
lasciandoti riposare serenamente.

Ho aspettato il tuo risveglio,
sperando di poterti ammirare ancora.
Ma al tuo risveglio io non c’ero più.

Mi dissero che ero freddo,
mentre tu sapevi nutrire e accudire.
Eppure tu che sei stata scaldata dal mio cuore
conosci ciò che sono,
non come coloro che si limitano a sfiorare la mia schiena

La lacrima e il fiocco di neve. (Poesia)

Lenta cadeva la neve
un vento dolce soffiava,
e un fiocco si lasciava cullare
sembrava danzasse.

Una ragazza vestita d’azzurro
piangeva, la sua figura stonava
fra i giochi dei bimbi
e il bianco della neve.

Una lacrima cadde
trasparente come un’anima,
aspra come la vita.

Veloce un vento gelido
segnò i volti,
e la goccia e il fiocco di neve,
sospesi nell’aria,
si amarono.

Una goccia cadde a terra.
Sembrava rugiada.