Opera di Not Vital intitolata “700 Snowballs”.

 

Vi è un luogo nell’Universo in cui vengono raccolte tutte le lacrime del mondo. Il loro custode le ama follemente e le custodisce con cura, perché ognuna di queste lacrime raccoglie in sé tutta l’energia con cui si potrebbe realizzare un sogno. Così, quando è triste ne prende una e la getta a terra, e da quella lacrima nasce un fiore. E quell’acqua, salata e piena di sofferenza, simbolo di sofferenza e disperazione, si trasforma in un gesto d’amore. Perché ciò che è negativo, d’altra parte dello specchio è positivo. Perché nell’equilibrio dell’Universo, anche la più brutta esperienza può donarci un motivo per rifiorire.

(Alessandro Bon=

254847__clock-and-rose-petal_p

“Esisterebbe il tempo se tu non avessi un orologio con cui misurarlo?”, chiese il Maestro all’allievo.
“Certo. Come è sempre stato prima che venissero inventati”, egli rispose.
“Allora non chiederti se esiste l’amore nel cuore di chi non si sente amato. L’amore è come il tempo, esiste sempre, è sempre con noi, e non c’è bisogno di nessun metro per misurarlo”.

Alessandro Bon
0>

223727_528452623849637_1776198577_n

Il difficile e il facile si completano a vicenda,
lungo e corto si formano in reciproco scambio,
alto e basso capovolgono l’uno all’altro.
Il suono e il tono si accordano a vicenda,
il prima e il dopo si seguono l’un l’altro.
Per questo l’uomo saggio agisce senza agire
e insegna per davvero senza insegnare.
Favorisce il germogliare degli infiniti esseri
senza impadronirsi mai di loro,
ne aiuta lo sviluppo senza indirizzarli.
Non si sofferma sull’opera compiuta
e, non, fermandosi, non ne resta escluso.

Non dando valore alle cose preziose,
la gente smette di rubare.
Non aver niente da bramare
fa si che il tuo cuore sia mai turbato.