Adolescenza

154799_480061595449544_1120180077_n

Si aprono i boccioli
i petali, da sempre abbracciati
si separano,
e il fiore mostra il proprio frutto.

Pochi sanno ascoltare i petali,
che si ritrovano soli
nudi e impauriti
alla luce del giorno.

Le forme cambiano,
e cambia lo sguardo
ammirato delle api.

Aspettano i fiori,
mani affettuose
che sappiano accarezzarli,
senza strapparli da terra,
senza sradicare le loro speranze.

Alessandro Bon

Come dei che si ricongiungono

fare-lamore-al-buio1-645x394

Si aprono le carni
e in te entra sicura
quella parte di me che desideravi
e che io volevo facesse parte di te.

Si fa spazio, si apre una strada
fra le tue morbide pareti
e l’umidità che l’accoglie
mi rende felice.

Un brivido sale la schiena
nel vederti mordere le labbra
e la testa che pieghi all’indietro
nell’estasi dell’accoglienza.

Io e te, uniti in un unico corpo
come due pezzi di un puzzle,
come dei che si ricongiungono,
e rivivono la loro duplicità.

(21/05/2015)

———>   E’ uscito il mio quarto libro: La persistenza della memoria:

Lo puoi ordinare su questo sito per riceverlo con una dedica

Il libro è in vendita in oltre 4500 librerie e on line:

Licenza

Licenza Creative Commons
Questo testo è di Proprietà intellettuale di Alessandro Bon può essere usato solo citando l’autore Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Un unico corpo diventato luce

amore-tantricoAccoglimi in te,
sii estasi della mia anima,
portale verso il mio arcano desiderio.

Ho bussato ad infinite porte,
ho attraversato, infinite corpi,
assaporando l’umidità accogliente che loro mi donavano.
Ma tu sola sai far manifestare in me
l’estasi che accompagna l’amplesso.

Avvolgimi, con la tua carne,
con le tue grandi labbra,
sii casa, amore, desiderio, vita.
Riempi il vuoto attorno a me,
con il tuo grembo e la tua energia.

Si ridesta la mia arte attraverso il tuo corpo,
il tuo amore è la mia gioia,
la tua passione la mia forza,
la tua energia la mia estensione.

Saremo una sola luce,
energia pura e alla fine accoglierai in me la mia creatività,
e io sarò pieno della tua.

Io fecondato dalla tua energia,
tu fecondata dalla mia.
Un unico corpo: diventato luce.

Licenza

Licenza Creative Commons
Questo testo è di Proprietà intellettuale di Alessandro Bon può essere usato solo citando l’autore Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Modifica questo articolo.