alessandrobon

Posts Tagged ‘Disturbo Bipolare’

Un lungo silenzio

In Alessandro Bon, Il mondo come io lo vedo on 10 agosto 2012 at 4:58 pm

E’ dall’otto maggio che non pubblico nulla nel mio blog, non è stata pigrizia ma malessere, chi mi conosce sa che soffro di disturbo bipolare, e che non è facile convivere con una patologia che assume sempre nuove forme. E’ difficile far capire a chi ti sta accanto ciò che provi.

E mi rifugio in un silenzio assordante, perché è così lontano il mondo reale da te. Chi mi circonda continua a chiedermi cosa ci sia che non va, ma non accetta la risposta. Non vogliono risposte, ma rassicurazioni, non vogliono capire perché soffro, ma sentirsi rassicurati. E la non comprensione porta a nuove tensioni, come se io ne avessi bisogno.

Lo so che al di là dello specchio, nella realtà parallela che io non vivo, il mondo è più veloce, ha altri ritmi, e non ha tempo di accettare le mie diversità, le mie crisi, le mie necessità di essere me stesso, ma io non posso combattere contro la mia natura. E’ in essa che vivo. A nessuno dovrebbe essere imposto di essere un “altro sé”, ma troppo spesso chi è in una condizione dominante vuole omologare chi lo circonda, cercando di trovare una scusa suprema per giustificare questa violenza.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Il volo di Icaro ovvero psichiatria moderna (poesia)

In In una sera di Novembre (Poesie) on 22 giugno 2011 at 6:03 pm

Nel cielo mi desto a volare
Mi sento felice
un sole mi scalda il cuore.

Le ali si sciolgono,
stupidi artefatti di pillole
e cado nel baratro.

Collana Editoriale Alvise Marotta: cinque anni di attività

In Fondazione Alvise Marotta on 9 giugno 2011 at 7:45 am

La nostra collana prevede, ad oggi, 5 titoli, che sono stati distribuiti in primis e gratuitamente ai nostri donatori, PER UN TOTALE DI OLTRE 8000 COPIE! L’obiettivo che ci poniamo con questa collana è il divulgare la conoscenza sui disturbi dell’umore, e suelle altre psicosi, attraverso testi di autori diversi, in prosa o poetici che siano, testi scientifici, e testimonianze di vita del nostro caro Alvise. Ed è per far questo che stiamo terminando la stesura del nostro quinto libro: “C’è posta per Te…cento messaggi per l’aldilà”, che sarà pubblicato entro l’anno. Ricordiamo velocemente i titoli già realizzati: Il nostro primo titolo è “Abbiate fede… il domani sarà meraviglioso” di Alessandro Bon, distribuito dal 2006 in 2775 copie, che è uscito nella sua quarta ristampa in questi giorni e che ancora oggi viene richiesto anche da alcuni amici conosciuti tramite internet. Il secondo volume, pubblicato nel 2008, è stato: “66 domande sui disturbi dell’umore” di Marco Saettoni, distribuito in oltre 4000 copie, ed è attualmente in ristampa, chiunque sia interessato può già ordinarne copia. La raccolta di poesie di Alessandro Bon, musicate dal M° Giuseppe Marotta, “In una sera di novembre” è stata distribuita in 500 copie. È alla sua seconda ristampa ed è un libro particolare, si potrebbe dire di nicchia, per persone che amano riflettere leggendo poesie. Anche il libro “Melodie nel silenzio” è stato pubblicato nel 2010 ed alla sua seconda ristampa, e con le sue 550 copie prodotte ha raggiunto un buon risultato proprio per il tema trattato con forza dell’esperienza di una donna che fin da giovane ha conosciuto la sofferenza e la depressione. L’obiettivo che ci siamo prefissi è di pubblicare almeno un titolo all’anno, per rendere sempre più attuale e completa questa collana editoriale. Richiedi una copia dei nostri libri a info@alvisemarotta.org. O tramite il sito internet: http://www.alvisemarotta.org

Presentazione del libro: “Abbiate fede…il domani sarà meraviglioso”

In Alessandro Bon, Disturbo Bipolare, Fondazione Alvise Marotta on 8 giugno 2011 at 8:21 pm

Creatività e disturbo bipolare

In Disturbo Bipolare on 18 Mag 2011 at 8:21 am

Nel suo libro “Toccato dal fuoco” la psicologa americana Kay Redfield Jamison, ricercatrice di fama internazionale affetta da disturbo bipolare, commentando le vite di molti artisti famosi si interroga sulla possibilità che esista una relazione tra questo genere di disturbo e la creatività artistica.

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: