Tratto da “La via al sufismo” – (Gabriele Mandel)

[…] il sufi ha capito la grande differenza che sussiste tra FEDE e RELIGIONE. La prima è una pulsione connaturata sin dalla nascita in ogni essere umano, essendo parte del terzo livello del suo inconscio (Arte, Fede, Civismo), e la seconda è la burocratizzazione della Fede, necessaria per avere regole di comportamento, nozioni relative sia al vivere civile che all’espressione di questa forte spinta pulsionale.
(La via al sufismo – Gabriele Mandel)